top of page

10 consigli per evitare le ulcere da pressione, o piaghe da decubito

Abbiamo preparato un decalogo di consigli pratici per chi, trovandosi a gestire un paziente a casa, deve fare in modo di evitare le ulcere da pressione


Le piaghe da decubito, comunemente note come ulcere da pressione o piaghe da letto, sono lesioni cutanee che si sviluppano quando una persona rimane immobile per lunghi periodi causando un'eccessiva pressione su determinate aree del corpo.

Generalmente le zone più colpite sono quelle in cui le ossa sporgono, come talloni, gomiti, fianchi e sacro.


Queste piaghe, o ulcerazioni, si formano quando la pressione continua riducendo il flusso sanguigno alle zone interessate provoca danni ai tessuti cutanei e alle strutture sottostanti. Il principale fattore di rischio è l'immobilità dovuta a malattie croniche, infortuni o condizioni di salute debilitanti, oltre a una cattiva nutrizione, idratazione insufficiente, incontinenza e scarsa cura della pelle.


Le ulcerazioni possono variare dal rossore superficiale della pelle a lesioni più gravi che coinvolgono tessuti più profondi, come muscoli e ossa, aumentando il rischio di infezioni e complicazioni mediche che vanno ad aggravare la condizione del paziente. Per questo motivo è fondamentale evitare l'ulcerazione dei tessuti.


La prevenzione delle ulcere da pressione è fondamentale e coinvolge la rotazione del corpo continua, l'uso di dispositivi di supporto e materassi speciali, la pulizia e l'idratazione della pelle, oltre a una dieta equilibrata e uno stile di vita attivo. Una volta ulcerata la pelle ha bisogno di un trattamento di pulizia professionale delle ferite, la rimozione del tessuto necrotico fatto da personale specializzato, e l'uso di medicazioni adeguate per favorire la guarigione.




Ecco un decalogo di consigli pratici che tutti dovrebbero seguire per evitare le ulcere da pressione 


1. Cambiare posizione regolarmente

Cambiare posizione frequentemente è fondamentale per ridurre la pressione costante su una particolare area del corpo. Se il paziente è costretto a rimanere a letto o in una sedia a rotelle per lunghi periodi, cercare di spostarlo ogni 2 ore o più frequentemente se possibile. 


2. Utilizzare cuscini e materassi appropriati

È importante utilizzare cuscini e materassi che offrano un buon supporto e distribuiscano uniformemente la pressione sul corpo. Per questo sono sempre consigliati i cuscini antidecubito o i materassi ad aria per ridurre efficacemente e alternare la pressione in aree specifiche. 


3. Mantenere una buona igiene della pelle

Evitare l'umidità e l'accumulo di sudore, utilizzando prodotti per la pulizia della pelle delicati e senza alcol, mantenendo la pelle pulita e asciutta, può contribuire a prevenire le ulcere da pressione.


4. Fare attenzione all'alimentazione e all'idratazione

Una dieta equilibrata e una buona idratazione sono fondamentali per mantenere la salute della pelle, assicurandosi sempre di far assumere al paziente una quantità sufficiente di proteine, vitamine e minerali per favorire la guarigione e la rigenerazione della pelle. 


5. Controllare regolarmente la pelle

Ispezionare regolarmente la pelle per individuare eventuali segni precoci di ulcere, prestando particolare attenzione alle aree soggette a maggiore pressione, come il sacro, i talloni, i gomiti e le spalle, ma anche le anche quando il paziente riposa sul lato. 


6. Utilizzare dispositivi di protezione

In caso di rischio elevato di ulcere da pressione, si possono utilizzare alcuni tipi di dispositivi di protezione come fasce, manicotti o calze antidecubito per ridurre la pressione sulle aree a rischio. 


7. Mantenere l'attività fisica

L'esercizio fisico regolare può contribuire a migliorare la circolazione sanguigna e prevenire la formazione di ulcere da pressione. È importante coinvolgere il paziente per fargli eseguire esercizi facili che mantengano la mobilità e la muscolatura. Consultare il proprio medico o il fisioterapista per determinare il tipo di esercizi da svolgere e l'intensità di attività fisica più adatto alle condizioni del paziente. 


8. Evitare l'esposizione a temperature estreme

Il calore eccessivo, o il freddo intenso, possono danneggiare la pelle e aumentare il rischio di ulcere da pressione, è bene mantenere il luogo di degenza ad una temperatura costante. 


9. Mantenere un peso sano

Mantenere un peso consono alla propria corporatura è sano e contribuisce a ridurre la pressione sulle aree a rischio di arrossamento e piaghe da decubito. In caso di sovrappeso o obesità, consultare un dietologo o un medico per un programma di gestione del peso adeguato. 


10. In caso di ulcera da pressione consultare subito il medico

Quando l'ulcerazione della pelle è in atto, a qualsiasi stadio si presenti è importante consultare subito un medico o un professionista sanitario per ricevere l'assistenza e la cura adeguate. 


Questi consigli possono aiutare a ridurre il rischio di ulcere da pressione, ma è sempre consigliabile aggiornare il medico o un professionista sanitario al primo insorgere di un rossore persistente per una valutazione e un piano di cura personalizzato.



Comentarios


bottom of page